Il conto del Fisco alle imprese nel 2014: +1,1 miliardi sugli immobili produttivi

, , Leave a comment

Le tasse sugli immobili produttivi cambiano nome, ma il carico fiscale aumenta. Confartigianato ha stimato che la stangata in arrivo porterà con se un aumento del 51,4% rispetto al 2011 (+12.8 miliardi tra IMU e Trise), aggravio che si riversa inesorabilmente sui cittadini con aumenti di prezzi e tariffe.

L’effetto combinato di Imu e Trise, precedentemente chiamata Service Tax e già rinominata in Tuc (Tributo unico comunale), provocherà nel 2014 un aumento della tassazione immobiliare di 1,1 miliardi rispetto al 2013. Ancora maggiore il peso fiscale rispetto al 2011 che riporta un aumento nel periodo del 51,4%. Tale aumento trasforma in paradosso la dimunuzione del costo del carico fiscale sul lavoro prevista dalla Legge di Stabilità e rende sempre più difficile lo sviluppo dell’attività imprenditoriale.

L’aumento medio annuo tra 2011 e 2014 della tassazione immobiliare sugli imprenditori  è stato del 14,8%. Aggravio che si somma all’andamento negativo dei ricavi aziendali provocati dalla crisi: -0,5% il fatturato delle aziende manifatturiere tra 2010 e 2013 e -9,6% per le imprese di costruzione. Tale aumento è ancor più intollerabile se si considera che pesa sugli immobili produttivi, strumenti di lavoro degli imprenditori, e trattati alla stregua delle seconde case, seppur beni primari aziendali.

Fisco e imprese

 

 

 

 

 

 

 

L’allarme lanciato da Confartigianato non è circoscritto però ai soli imprenditori. E’ evidente che la pressione fiscale sulle imprese si riversa sui cittadini con aumenti di prezzi e tariffe. Ne conseguono inesorabilmente consumi in calo; tra 2012 e 2013 i consumi sono diminuiti di 45 miliardi, con 2 mila euro di spesa in meno per ogni famiglia. Con l’iniziativa “L’Italia presenta il conto”, Confesercenti prevede la chiusura di 450.000 imprese, la maggior parte delle quali nel settore del commercio e del turismo.

Il conto del Fisco alle imprese nel 2014: +1,1 miliardi sugli immobili produttivi scritto da

 

Leave a Reply

(*) Required, Your email will not be published